Storia dello zucchero

Storia dello zucchero …viviamo nel periodo più dolce della storia.

La storia dello zucchero ha origini molto antiche.
Oggi lo zucchero è un prodotto diffusissimo, che possiamo trovare ovunque a costi molto bassi e che quindi diamo in un certo senso per scontato.

In realtà per molto tempo lo zucchero è stato considerato una spezia rara e preziosa.
Proprio per questo, non era usata in larga scala per dolcificare, ma veniva centellinata e venduta in piccolissime dosi, esclusivamente da farmacisti e speziali.

Molte cose sono cambiate da allora, le piantagioni ed i metodi di raffinazione hanno avuto uno sviluppo enorme e lo zucchero oggi è presente in quantità abbondanti in ogni tipo di prodotto confezionato, dolce o salato che sia.

Possiamo giustamente affermare che viviamo nel periodo più dolce della storia.

Ma, per vedere come ci siamo arrivati, facciamo un passo indietro e spostiamoci dall’altra parte del pianeta.

 

Storia dello zucchero: le origini

La storia dello zucchero sembra essere iniziata in Polinesia e Nuova Guinea, le zone da cui le canne da zucchero vennero poi diffuse anche in Cina e in India.

Originariamente lo zucchero veniva estratto esclusivamente dalla canna da zucchero.

 

Storia dello zucchero: l’epoca di Greci e Romani

Quando i Greci ed i Romani videro lo zucchero per la prima volta, durante alcune esplorazioni, non avevano neanche un nome esatto con cui descriverlo.

Usarono così una serie di appellativi, paragonandolo al sale o al miele, come ad esempio “sale indiano” o “miele di canna”.

Anche Alessandro Magno, per descrivere lo zucchero, si servì di un paragone col miele, chiamandolo “miele che non ha bisogno di api”.

Il miele infatti, per migliaia di anni, è stato l’unico dolcificante conosciuto.

 

Storia dello zucchero: i Persiani lo usano come medicinale

Come il miele, anche lo zucchero si usava in medicina.

I Persiani, avendo una scuola medica molto avanzata, misero a punto il processo di cristallizzazione del succo di canna in forma solida, per poterlo conservare senza che fermentasse.

Frantumavano le canne fino ad ottenere il succo che si trova al loro interno.

Facevano poi evaporare il succo, in modo da ricavarne un prodotto concentrato, che lasciavano cristallizzare.

 

Storia dello zucchero: grazie agli Arabi si diffonde nel Mediterraneo

Gli Arabi espansero la coltivazione della canna da zucchero in molte zone del loro vasto impero e la introdussero per primi anche lungo le coste del Mediterraneo.

A Malta, Cipro, nel sud della Spagna ed anche in Sicilia, la canna trovò terreni e climi adatti per crescere.

In Europa lo zucchero continuava ad essere una merce preziosa, una delle varie spezie importate dall’Oriente e pagate a peso d’oro che entravano quindi solo nelle corti.

 

E’ stato con le Crociate che gli Europei vennero a contatto con zucchero, dolci e bevande zuccherine, che usavano chiamare “lo sciroppo dei Saraceni”.

Dopo la scoperta del Nuovo Mondo, Spagnoli e Portoghesi esportarono la canna da zucchero nelle nuove colonie, dove trovò terreno fertile e clima ancor più favorevole.

La sua coltivazione crebbe così tanto che richiese l’inizio della vergognosa tratta degli schiavi, prelevati in Africa e portati a lavorare nelle piantagioni d’oltreoceano.

E proprio qui gli Spagnoli aprirono le prime raffinerie, per importarlo già pronto all’uso.

 

La storia dello zucchero passò quindi in mano agli Inglesi, i quali insieme alle colonie si impossessarono anche del commercio dello zucchero, che divenne una loro esclusiva.

In Inghilterra, con la Rivoluzione Industriale, lo zucchero passò dall’essere una spezia preziosa al diventare un bene di consumo di massa.

Lo si usò anche come “narcotico del popolo”, impegnato a lavorare nelle fabbriche in condizioni disagiate.

Lo zucchero si diffuse in tutta Europa e Napoleone, per non dipendere dagli Inglesi, incentivò la ricerca di un metodo alternativo di estrazione.

Con l’introduzione dello zucchero derivato dalla barbabietola, la produzione di questa sostanza non ha più avuto sosta.

 

Lo zucchero oggi. Invito alla consapevolezza.

Ecco come lo zucchero passò dall’essere un lusso per pochi ricchi al diventare un alimento per tutti, una materia prima a buon mercato.

Nonostante questo, a livello mondiale solo 30 anni fa se ne consumava circa il 50% in meno di oggi.

In Italia ne consumiamo 25 kg pro-capite all’anno …e non siamo tra i peggiori.

Siamo decisamente entrati nell’era più dolce di sempre, l’era dello zucchero.

Siamo letteralmente invasi da dolci, gelati, caramelle e bibite contenenti enormi quantità di zucchero, senza considerare tutti i prodotti confezionati, persino salati, in cui lo zucchero si nasconde.

Con un po’ di consapevolezza ed un pizzico di forza di volontà, possiamo imparare a difenderci dall’offerta spropositata di prodotti zuccherati.

Imparando a scegliere gli alimenti e a liberarci dalla dipendenza allo zucchero, riporteremo salute ed equilibrio nel nostro corpo.

Riscoprire i sapori autentici, ricercare ogni giorno cibo sano e naturale, riabituerà le nostre papille al gusto vero dei cibi.

Non sentiremo più l’esigenza di dolcificare e di ingerire grandi quantità di zucchero.

In questa condizione di equilibrio, sarà un piacere gustare una fetta della nostra torta preferita nelle occasioni speciali, senza sensi di colpa.

La storia ci insegna che ad un periodo di eccessi segue spesso un periodo di moderazione.

Il nostro invito quindi?

Dal periodo più dolce della storia, passiamo al periodo più consapevole.

Dall’era dello zucchero, passiamo all’era del cibo naturale.

 

E tu cosa ne pensi?
Sei d’accordo che ci sia un eccesso di zucchero nei prodotti che la grande distribuzione ci propone?
Siamo felici di leggere il tuo commento qui o sulla
pagina Facebook di Mangiare senza zucchero
…troverai video, suggerimenti e notizie per un’alimentazione consapevole.

 

Leave a Reply

COSA FACCIAMO

Mangiare senza zucchero aiuta donne e uomini che vogliano migliorare le proprie abitudini, a trasformare la propria alimentazione in uno straordinario strumento di benessere.

Mangiare senza zucchero - Logo

consulenza nutrizionale blog

SCOPRI “DA ZERO A HEALTHY”

Da Zero a Healthy - Percorso di cucina salutare